Mete consigliate


Luoghi meno frequentati dal grande turismo, ma comunque affascinanti e di grande interesse storico e artistico; vere gemme nascoste che possono essere facilmente raggiunte in treno o auto per una visita indimenticabile a una Toscana ancora parzialmente sconosciuta.


• Il museo leonardiano a Vinci.

Il paese toscano ospita il Museo Leonardiano con la sua ampia e prestigiosa collezione di modelli di invenzioni leonardiane, dentro la Palazzina Uzielli e il Castello dei conti Guidi, mirabile fortificazione medievale risalente all' undicesimo secolo. Il museo e’ una tappa obbligata per appassionati di storia leonardiana e di ingegneria, e Vinci è una delle piu' deliziose piccole città italiane e può essere raggiunta da Selva di Monte in auto in meno di mezz’ora.


• Ville e giardini nelle campagne di Firenze.

Ville magnifiche e giardini artistici costellati di viali geometrici, grotte e fontane. Le residenze signorili più affascinanti, le testimonianze architettoniche più riuscite e giardini che non dimenticherete facilmente, in campagna poco fuori Firenze.
Il giardino stesso, oltre la dimora, divenne espressionearchitettonica molto importante durante il Cinquecento e molti grandi architetti si cimentarono nel progettare giardini per le ville gentilizie attorno a Firenze. In particolare, l'ambientazione rurale dava all'architetto un ulteriore livello espressivo: il bosco, la natura selvaggia circostante il giardino costituiva un contrasto dialettico con le aiuole ordinate e forniva a chi passeggiava nel bosco la sorpresa di trovarsi di fronte ad aree coltivate e attrezzate per mangiare o conversare.


• Un gioiello nella zona del Chianti: Villa di Vignamaggio.

Nel comune di Greve, il cuore della regione del Chianti Classico, si trova la superba villa di Vignamaggio.
Passando per Greve in Chianti, si procede in direzione di Panzano, fino alla deviazione per Vignamaggio. Dopo pochi chilometri di dolci curve, che si snodano come un nastro tra le morbide colline del Chianti, si giunge a Vignamaggio. Volentieri si affronta il breve tratto di strada incorniciata da cipressi che conduce fino alla proprietà, per poi predisporsi alla scoperta di questa tenuta fatta dall'armonioso incastro di villa, vigneti, oliveti, giardino all'italiana e bosco.
La villa, attorno alla quale è poi sorto tutto il resto, ha origini molto antiche: il nucleo originario risale addirittura al XIV secolo. Appartenne per lungo tempo, fino alla prima metà dell'800, alla famiglia fiorentina dei Gherardini che annovera fra i suoi personaggi illustri anche Monna Lisa Gherardini, divenuta nota come la Gioconda ritratta da Leonardo da Vinci. Dal 1988 appartiene a Gianni Nunziante.
La villa oggi è il centro dell'azienda vinicola, dove si produce un ottimo Chianti Classico. Agli appassionati suggeriamo di seguire una visita guidata alle cantine, con degustazione di vini d.o.c.g., riserva, vinsanto e grappe. Vale la pena fermarsi per una sosta culinaria: il ristorante, dall'aspetto curato ma non formale, propone piatti di ispirazione tradizionale.

• Arcipelago Toscano

Non tutti sanno che la Toscana è anche un paradiso marittimo, con un arcipelago tutto da scoprire nell'arco di una breve crociera nel Mediterraneo.

L’arcipelago toscano è anche una delle più grandi riserve marittime europee e, con le sue sette splendide isole, ognuna dal carattere forte, tutte da scoprire, ammalia anno dopo anni gli appassionati di crociere. Di queste isole, alcune non sono abitate, altre lo sono per brevi periodo estivi da fortunati proprietari e altre, come l’isola d’Elba, sono popolate l’intero arco dell’anno. Non avrete il tempo per annoiarvi: sia privatamente in barca a vela che in uno scalo in crociera, l’arcipelago toscano vi riserva molteplici sorprese: c’è sempre un luogo da esplorare e una spiaggia speciale per rilassarvi e abbronzarvi. Le grandi compagnie di crociera, come le piccole aziende, includono nelle loro offerte crociere guide esperte che possono accompagnarvi nelle varie attività: una sessione di snorkeling, l’esplorazione del ricco fondo marino e molto altro ancora. Ritornerete arricchiti dalla vostra esperienza.


• Eremo di Montesiepi e Abbazia di San Galgano.

Vicino a Chiusdino, in provincial di Siena, ci sono due luoghi di grande fascino e bellezza. L’Eremo di Montesiepi e L’Abbazia di San Galgano. L’eremo e’ legato alla figura di San Galgano (1148-1181) e alla sua storia ricca di punti in comune con il mito di re Artù e dei cavalieri della Tavola Rotonda a partire dalla spada conficcata nella roccia, risalente al XII secolo e conservata dentro l’eremo.
Poco distante, si trova l'abbazia di San Galgano, una meraviglia dalle caratteristiche architettoniche gotico-cistercensi, resa ancora più spettacolare dalla mancanza del soffitto crollato a causa dell’abbandono dell’abbazia nei secoli successivi all’abbandono da parte dei monaci intorno alla fine del XV secolo. Oggi restano le mura esterne dell’abbazia, dell’abside e intatta la Sala Capitolare, con i suoi soffitti ad arcate.
Oggi l’abbazia viene usata per concerti notturni durante l’estate.


| elenco notizie...